Switch
Chip Heath & Dan Heath

Effettuare un cambiamento A? come cavalcare un elefante: scegli una direzione, dai al tuo elefante alcune arachidi e segui un facile percorso.

Cambiare il nostro comportamento non A? sempre facile, come chiunque abbia deciso di smettere di fumare, di mangiare piA? sano o di iniziare a correre al mattino saprA�. Quindi cosa��A? che rende il cambiamento cosA� difficile?

Un’eccellente analogia per l’esame del cambiamento comportamentale A? quella di un elefante e della sua guida che cercano di seguire un certo percorso. L’elefante, essendo una creatura potente e ostinata, rappresenta il lato emotivo delle persone, alla ricerca di un rapido beneficio piuttosto che di vantaggi a lungo termine. La guida a sua volta rappresenta il lato razionale che sa cosa dovrebbe essere fatto e puA? tirare le redini della��elefante per esercitare un certo grado di controllo su di esso. Infine, il percorso rappresenta la situazione in cui il cambiamento deve essere effettuato.

Prendi in considerazione una situazione in cui vuoi alzarti alle 5:45 del mattino per andare a fare jogging. La tua guida interna ha analizzato razionalmente la situazione e pensa che questo sia buono per te. Ma cosa succede quando la sveglia effettivamente suona la mattina? Se sei come la maggior parte delle persone, il tuo elefante interiore richiederA� solo un poa�� piA? di sonno, sopraffando totalmente la tua guida e finirai di saltare la corsa.

Ma cosa succede ai fattori situazionali che aiutano o ostacolano il tuo nobile obbiettivo? Un letto comodo e un brutto tempo fuori non aiuteranno a far muovere l’elefante, questo A? certo. PerA? potrebbe farlo il profumo del caffA? appena preparato.

Tutti e tre i componenti determineranno la��eventuale successo del cambiamento, se si progredisce lungo il percorso. Dal cambiare la propria dieta ad influenzare il comportamento degli altri, il tuo successo dipenderA� dalla capacitA� di dirigere la guida, motivare l’elefante e tracciare il percorso.

Effettuare un cambiamento A? come cavalcare un elefante: scegli una direzione, dai al tuo elefante alcune arachidi e segui un facile percorso.

Trova i lati positivi, impara da loro e diffondili.

La tua guida interiore A? una fantastica pensatrice e pianificatrice. Purtroppo A? anche propensa a far girare la ruota: iper analizzando ogni aspetto di un potenziale cambiamento senza, alla fine, fare nulla. Peggio ancora, la sua analisi A? totalmente focalizzata sui problemi e ossessionata da tutte le difficoltA� che ci sono innanzi.

Ma l’analisi infinita degli ostacoli sul tuo percorso non ti porta da nessuna parte; A? necessario dare alla guida una direzione chiara in cui andare in modo da poter mettere il suo pensiero pianificato e razionale a buon servizio. Invece di guardare ai problemi, trova e concentrati sui cosiddetti lati positivi: situazioni o aree specifiche nelle quali il cambiamento A? giA� avvenuto. Quindi scopri come A? stato raggiunto il cambiamento e sfrutta queste lezioni per rendere piA? diffuso il cambiamento.

Questo approccio fu impiegato da Jerry Sternin nel 1990, quando il governo del Vietnam lo invitA? a contribuire a combattere la malnutrizione dei bambini. AnzichA� affrontare la miriade di cause, quasi irrisolvibili, della malnutrizione (povertA�, cattiva igiene ecc.), Sternin decise di cercare i lati positivi. ScoprA� che in un piccolo villaggio locale con malnutrizione quasi universale, alcuni bambini erano invece ben nutriti. Le loro famiglie avevano giA� risolto il problema.

Osservando queste famiglie, Sternin scoprA� che esistevano piccole ma importanti differenze nel modo in cui questi bambini venivano nutriti. Ad esempio, mentre i bambini non ricevevano maggior cibo che in altre famiglie, le loro madri li nutrivano con porzioni minori ma piA? spesso. Sternin riuscA� a diffondere questi comportamenti ad altre famiglie che li accettarono piA? facilmente in quanto provenivano dalla loro comunitA� e non da estranei.

L’impatto di questi piccoli cambiamenti fu incredibile: sei mesi piA? tardi, il 65% dei bambini del villaggio era nutrita meglio. I lati positivi si erano diffusi notevolmente.

Trova i lati positivi, impara da loro e diffondili.