Essentialism: The Disciplined Pursuit of Less
Greg McKeown

Per evitare di annegare nel lavoro superfluo, è necessario adottare il principio dell’essenzialismo.

Le nostre vite sono così piene di compiti e responsabilità che lottiamo per identificare quali di esse siano le più importanti per noi, cioè le nostre priorità. Anche se ci sforziamo di realizzare tutti i nostri compiti e di scegliere quelli a cui dovremmo dare la priorità, finiamo comunque con il lavorare troppo.

Questo sovraccarico di cose ostacola enormemente la nostra produttività. Fortunatamente, tuttavia, possiamo individuare le nostre priorità adottando l’essenzialismo.

L’essenzialismo si concentra su quattro punti principali. Fai di meno, ma fallo meglio. La cosa più importante dell’essenzialismo è identificare le cose meno importanti della tua vita da eliminare e fare ciò che è rimasto ad un livello più elevato. Rifiuta l’idea che dovremmo riuscire a fare tutto e scegli invece qualcosa di specifico in cui puoi eccellere.

L’essenzialismo non consiste nel fare piccoli progressi in molte direzioni. Invece, scegli una direzione e fai grandi passi nelle cose che contano di più per te. Interrogati costantemente e aggiorna i tuoi piani di conseguenza. Il processo per decidere cosa vale la pena fare e cosa no è sempre in corso. L’essenzialista sta sempre decidendo se ciò che sta facendo valga davvero il suo tempo o se dovrebbe investire il suo tempo e le sue energie in un’area più produttiva. Mentre tutto ciò potrebbe sembrare facile, molti di noi sono in realtà lontani dall’obiettivo. Nelle prossime pagine scoprirai quanto la maggior parte di noi sia lontano dall’approccio essenzialista.